Emergenza Ucraina

Campi di Bisenzio (FI), 8 aprile 2022 – Il Capo Dipartimento Fabrizio Curcio visita l'albergo "Spazio Reale" per la prima accoglienza dei profughi ucraini.

Le attività del Servizio Nazionale prendono il via con l’attivazione del Meccanismo Unionale da parte del Servizio statale di emergenza della Repubblica Ucraina, colpita da un’offensiva militare della Federazione Russa nella notte tra il 23 e il 24 febbraio 2022.

In seguito alla grave crisi internazionale, il 25 febbraio il Consiglio dei Ministri dichiara lo stato di emergenza per intervento all’estero, prorogato con Delibera del 12 maggio fino al 31 dicembre 2022. Questa misura assicura il concorso dello Stato italiano alle iniziative di protezione civile a supporto della popolazione colpita, anche attraverso interventi straordinari ed urgenti. Tre giorni dopo, il 28 febbraio, il Consiglio dei Ministri delibera un ulteriore stato di emergenza per assicurare l’accoglienza in Italia delle persone in fuga dal conflitto.

L'impegno del Servizio Nazionale, coordinato dal Dipartimento della Protezione Civile, si concentra da subito su due aspetti: l’assistenza umanitaria e l’accoglienza in Italia.

Attualità

Link utili